Campionato ancora “in quarantena”: la ripresa slitta al 13 febbraio.

Venerdì 20 gennaio: campionato ancora “in quarantena”. Doveva riprendere il prossimo fine settimana il girone di ritorno dei giallorossoblu. E’ di queste ore, invece, la comunicazione dell’ulteriore slittamento dell’avvio dei campionati: se ne riparlerà solo a partire dal 13 febbraio. Ancora tre settimane di attesa, quindi, a causa della situazione sanitaria che non accenna a migliorare e che ha indotto il Comitato Regionale a varare il nuovo provvedimento di rinvio. Stando così le cose, l’Unione dovrebbe (il condizionale è d’obbligo, in questo caso) ripartire dalla seconda giornata del tabellone, ovvero dalla sfida fuori casa con il Conegliano. La gara non disputata contro il Noventa (prima sfidante del girone di ritorno) sarà recuperata in coda al calendario, nel mese di maggio. Stessa sorte toccherà anche alle formazioni giovanili, che vedranno posticipata allo stesso fine settimana dei più grandi la ripresa dei loro incontri.

Di seguito pubblichiamo, per completezza, l’estratto del comunicato emanato dalla Federazione:

“Eccellenza il 6 febbraio, Promozione, Prima e Seconda Categoria il 13. Queste le date per la ripartenza del calcio dilettantistico veneto stabilite dal Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Veneto FIGC-LND nella riunione straordinaria tenutasi questo pomeriggio. La decisione di posticipare di una settimana la ripresa dei campionati regionali (originariamente fissata per domenica 30 gennaio) è stata adottata alla luce dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria, al fine di garantire la massima tutela della salute di tutti i tesserati e il regolare svolgimento dei campionati. Promozione, Prima e Seconda Categoria cominceranno una settimana dopo ma senza slittamenti di calendario: si riparte dalla seconda giornata di ritorno, la prima verrà recuperata in seguito. Dalla seconda giornata al fine di evitare concomitanze sullo stesso campo in considerazione che i calendari gara sono già stati sviluppati in precedenza. Modificata anche la programmazione dei campionati giovanili Elite e Regionali (U19, U17 e U15) che torneranno in campo tra sabato 12 e domenica 13 febbraio, sempre per la seconda giornata di ritorno.”  (stra)

Domani è domenica. Ma senza campionato…

Sabato 8 gennaio. Domani è domenica. Ma per gli appassionati e i tifosi non lo sarà proprio del tutto… Niente calcio, infatti. Stando al calendario, il campionato sarebbe dovuto ripartire per il suo secondo atto: il girone di ritorno. Non è così, invece. Come avevamo ricordato già qualche settimana fa, le partite sono sospese fino alla fine del mese di gennaio. Tutto ciò a motivo della situazione sanitaria, non propriamente favorevole, che ha indotto la Federazione alla scelta prudente di prolungare ulteriormente lo stop delle gare. La ripresa è fissata, al momento e salvo ulteriori modifiche al programma, tra tre settimane, con la gara di domenica 30 gennaio. Ci vorrà ancora un po’ di pazienza…

Inizia un nuovo giro della Terra intorno al Sole: il duemilaventiduesimo…

31 dicembre. Si avvicina la fine dell’anno. E’ tempo di chiamarlo, ormai, “anno vecchio”, questo duemilaventuno. E quando qualcosa finisce, è nell’umana natura ripercorrerne le tappe. Lo ho fatto anch’io… E se un pensiero ne è uscito, in questi giorni, sicuramente la sua miglior sintesi è il grazie, sincero, a tutti quanti hanno condiviso questo tempo insieme a me… Insieme a tutti noi! Ognuno ha motivo di sentirsi abbracciato in questo grazie virtuale che affido a queste righe! Ci affacciamo ora, a breve, alle porte dell’anno “nuovo”. Lo facciamo, come sempre, con tutte le aspettative, i propositi e le speranze migliori. Con la fiducia che quanto non ha potuto offrirci l’anno “vecchio” lo porti in dote quello “nuovo”. Pieni di attese, si riparte. Riparte oggi la Terra per un altro suo giro attorno al Sole. Ricomincia, per la duemilaventiduesima volta! Un augurio sincero a tutti voi per questo nuovo giro: sia un viaggio ricco delle migliori soddisfazioni. Un viaggio ogni giorno sempre illuminato e riscaldato dal rosso fuoco di questo Sole che aggiriamo, ammirandolo, dal nostro pianeta. Ma sia, soprattutto, questo rosso fuoco, una metafora viva delle cose migliori che speriamo. Che possano realizzarsi. Tutte! Buon duemilaventidue! (stra)

Joan Mirò, “Il Sole rosso”, 1967

* Nota scientifica. Duemilaventidue giri dall’anno zero, s’intende… Credo che la Terra girasse attorno al Sole anche prima della nascita di Cristo…

Il nostro duemilaventuno. Capitolo due. “Fischio d’inizio. Fischio finale”.

Squadre già pronte a bordo campo. Terna arbitrale già schierata. Al centro, il direttore di gara, il signor Perale della sezione di Belluno. A sinistra, il primo assistente, il signor Zancanaro della sezione di Arten; a destra, il signor Pianon, della sezione di Tambre. Bandierine fai-da-te: pronte. VAR room: pronta. Ci siamo: fischio d’inizio… Può iniziare il campionato!

“Fischio d’inizio”. Caro diario, il girone d’andata è stato decisamente lungo e faticoso… Ma avvincente! Tredici partite. Dodici risultati utili consecutivi. Peccato per l’ultima giornata, perchè l’anno si poteva chiudere in bellezza. Trenta punti, comunque, non sono niente male… Ho raccolto* un po’ di articoli: alcuni miei, altri pubblicati sui giornali. Li incollo qui, per raccontarti la storia di questi primi tredici incontri… Continua a leggere

Il nostro duemilaventuno. Capitolo uno: “E’ ora di cominciare a pedalare…”

In copertina, il mister in seconda Giovanni Perale. “E’ ora di cominciare a pedalare…”. E il mister deve dare il buon esempio! Forse prendendo un po’ troppo alla lettera la metafora… La foto, comunque, è solo di facciata: la pedalata è durata, credo, non più di un minuto!  

“E’ ora di cominciare a pedalare” Continua a leggere

La storia del nostro duemilaventuno. Il prologo

Il duemilaventuno sta volgendo al termine: come una stella cometa, che corre veloce, dopo aver lasciato dietro di sè la sua scia luminosa, ora sta scomparendo, eclissandosi nel lontano orizzonte del cielo. Ma quanto è bella l’immagine che ha lasciato a chi l’ha ammirata nel disegno della sua traiettoria! In questo editoriale natalizio voglio provare a ripercorrere la storia di questi primi mesi dell’Unione: rileggere questa sua “scia” di luce che ha colorato i nostri giorni, dall’ormai lontano agosto fino a oggi. Riparto, precisamente, dal dieci agosto: notte di stelle cadenti… Ha voluto così il caso: è la data del mio primo pezzo. Lo voglio fare immaginando di ricostruire una specie di album dei ricordi. E incollo così, tra le righe, alle pagine di questo mio diario, le foto migliori che ho conservato: alcune serie, altre simpatiche; alcune rubate di nascosto, altre colte in posa. Volti sorridenti. Sono tutte piccoli momenti: istantanee che, rilette assieme, permettono di ricostruire un mosaico… Il mosaico giallorossoblu! Un piccolo capolavoro, che voglio raccontare come una storia a puntate, un capitolo al giorno… A domani, allora: stesso posto, stessa ora. Vi aspetto per il primo appuntamento! (stra)

Nella foto di copertina, l’ammonizione rifilata a Simone Casagrande durante la partitella di fine anno dal (contestatissimo!) direttore di gara, Giovanni Perale…

I colori e le luci del Natale. Un viaggio artistico alla Galleria degli Uffizi

Sabato 25 dicembre. Sotto l’albero, un regalo speciale per tutti voi: un bellissimo racconto artistico, un percorso che si snoda tra le più belle opere che raccontano il Natale.

L’evento del Natale è un soggetto tra i più celebrati dagli artisti di ogni tempo: le natività rappresentano un patrimonio di bellezza artistica senza uguali! Ogni artista ha colto, a suo modo, una prospettiva, ha suggerito una chiave di lettura, ha posto un’analisi di senso, ha offerto – e tuttora offre – all’osservatore un motivo di riflessione sul tema. Luci, colori, simboli trascinano in un’atmosfera carica di attesa e di speranza, fanno compartecipe chi guarda della magia propria del momento natalizio. La Galleria degli Uffizi di Firenze presenta le sue dieci opere più belle in una mostra virtuale dal titolo “Oggi è nato per voi un Salvatore“.

Come regalo di Natale, il link per un viaggio artistico nella bellezza del Natale. Per un viaggio nella bellezza dell’arte! (stra)

https://www.uffizi.it/mostre-virtuali/nativit%C3%A0-2018

Come pastori nel nostro tempo. Un augurio “artistico” per questo Natale.

Non c’è più spazio per la tristezza, quando nasce una vita! Ogni vuoto si colma, ogni distanza si annulla, ogni paura scompare. Perfino la notte più buia torna a brillare di nuovo. La luce della vita fa nuova ogni cosa: fa nuova ogni speranza. Come una scintilla: divampa, così, a nuovo infinito, l’esistenza stessa di chi ne è toccato. Serve avvicinarsi alla luce della vita, per rinascere: fare come i pastori, che nella natività si lasciano attrarre dalla luce divina, da un bambino che nasce in un’umile mangiatoia. Attirati da una luce che nasce nel punto più basso del mondo: nell’immensa solitudine, lontano da tutti, nel silenzio più profondo. Pastori nel nostro tempo, possiamo guardare anche noi in modo nuovo la vita: la nostra vita; osservarla più da vicino e riscoprirla, specchiandoci nella bellezza degli sguardi di chi abbiamo vicino. Il nostro tempo è un tempo parzializzato: coperti, distanti, siamo volti a metà. Ma gli sguardi rimangono la nostra vera voce: la luce della vita brilla nei nostri occhi. Così possiamo rifiorire, in questo tempo difficile, nella nostra esistenza: occhi negli occhi, brillando della luce riflessa degli altri. Illuminandoci di nuovo, di fiducia e di speranza.

Gli auguri a tutti voi per questo Natale li affido al pensiero che mi ha suggerito l’installazione realizzata dagli studenti dell’Istituto “Leonardo da Vinci” di Belluno, a palazzo Minerva. Un’opera che vale più di molte altre parole: un bellissimo invito rivolto a tutti noi – pastori incosapevoli – per rileggere questo periodo natalizio, ancora ferito dalle difficoltà del momento. L’invito pulsante a entrare nella scena, lasciandosi attrarre. A guardarsi negli occhi. A coglierne la bellezza. A ricevere in regalo, così, ciascuno, una piccola scintilla di luce. Buon Natale! (stra)

* L’installazione, vincitrice del concorso “Il presepe della scuola” promosso dalla Regione del Veneto, è visibile nell’atrio di Palazzo Minerva, in via Mezzaterra a Belluno, per tutto il periodo delle festività natalizie.

Ufficiale: la ripresa dei campionati slitterà a fine gennaio.

Venerdì 24 dicembre. Con una nota ufficiale della Federazione diramata in mattinata, è stata comunicata una decisione già nell’aria da qualche giorno: la ripresa dei campionati dilettantistici, dalla Promozione alla Terza Categoria, oltre a quelli della Juniores e di tutto il Settore Giovanile, sarà posticipata alla fine del mese di gennaio. Tutto ciò a motivo della situazione sanitaria che sembra andare incontro a una recrudescenza nei contagi.

La decisione della Federazione impone pertanto che le partite in calendario per le prime tre domeniche del nuovo anno siano sospese e disputate in coda al girone di ritorno. L’Unione avrebbe dovuto affrontare, nelle prime tre partite, il Noventa, il Conegliano e il Ponzano. Non sarà così: il campionato dei giallorossoblu ripartità domenica 30 gennaio, con la trasferta contro il Vazzola. (stra)