Il nostro duemilaventuno. Capitolo uno: “E’ ora di cominciare a pedalare…”

In copertina, il mister in seconda Giovanni Perale. “E’ ora di cominciare a pedalare…”. E il mister deve dare il buon esempio! Forse prendendo un po’ troppo alla lettera la metafora… La foto, comunque, è solo di facciata: la pedalata è durata, credo, non più di un minuto!  

“E’ ora di cominciare a pedalare”

Caro diario, la stagione sta per iniziare e, con lei, sono cominciati i primi appuntamenti della preparazione estiva. E’ un calendario ricco di appuntamenti, quello di questi giorni, tra allenamenti e partite amichevoli. Il fresco della sera, il bel tappeto verde del campo di Gron, le prime corse e i primi esercizi per rimettersi in moto. Da qualche giorno sto seguendo questa neonata Unione, che sta muovendo i suoi primi passi. Gli allenamenti sono molto intensi: una corsa tutti insieme, poi via con il lavoro a gruppi, divisi tra il gioco con la palla e gli esercizi fisici. Alcuni sui tappetini, intenti a fare piegamenti e addominali; altri invece seguono il mister, che sta facendo svolgere esercizi con la palla.  Ma ogni tanto, per fortuna, si può riposare un po’…

Sono iniziate anche le amichevoli. Nella prima uscita, a Vittorio Veneto, i giallorossoblu hanno pareggiato 2 a 2. La primissima rete dell’anno l’ha segnata Mastellotto. Nella seconda gara, stesso risultato, questa volta però contro il Cartigliano di serie D: niente male! Nel caldo torrido della serata (il termometro alle 19 segnava ancora 35 gradi!) ho visto una buona partita, vivace e divertente. E molto equilibrata! I gol questa volta li ha segnati entrambi Fiabane. E’ quello sorridente, in piedi, al centro della foto che ho scattato prima della partita:

Qualche giorno più tardi, altra partita, questa volta contro il Bassano. Una squadra di tutto rispetto… Ed è andata decisamente bene: prima vittoria dell’anno, con un bel 3 a 2! E poi un altro successo, contro il Liapiave, questa volta per 2 a 0. Queste prime settimane stanno procedendo alla grande…

Si parte per il ritiro: andiamo tre giorni a Lamon. L’albergo non è niente male e anche l’accoglienza è calorosa: c’è perfino chi, dall’alto, impartisce la sua benedizione Urbi et Orbi

Le giornate passano veloci. Ci si allena intensamente la mattina e il pomeriggio, ma non manca il tempo, tra una fatica e l’altra, per riposarsi. E per conoscersi un po’ di più! Altro che social: il passatempo preferito, a quanto pare, rimane sempre la cara vecchia briscola…

Nei momenti di pausa capita di imbattersi in alcuni vip che si aggirano nell’albergo e si concedono per un selfie:

Mentre alcuni si rilassano c’è chi, invece, è sempre al lavoro. Ma la prende, comunque, con filosofia…

Allenamenti, allenamenti, allenamenti… Bisogna prepararsi al meglio per il campionato. Nel pomeriggio c’è intanto il trofeo Silvio Gallo, l’appuntamento storico del calcio estivo bellunese. Ospiti della manifestazione, il Levico Terme e il Valbrenta. La prima partita, Unione – Levico è finita 1 a 0 per gli ospiti; vittoria per 1 a 0 anche per il Valbrenta, contro il Levico. L’ultima gara, tra Unione e Valbrenta è finita invece in parità. Terzo posto, quindi… E’ stato comunque un pomeriggio impegnativo. E quando la giornata volge al termine, la stanchezza si fa sentire:

Cala ormai la notte. E si accendono le luci.

Caro diario, il weekend di ritiro è ormai finito: domani si torna a casa. E tra pochi giorni inizierà il campionato. Ma di questo ti scriverò domani…    (stra)