Nell’ultima trasferta, un’altra vittoria. Con il Fossalta, l’Unione reagisce allo svantaggio e alla fine si impone.

Inizia ufficialmente il conto alla rovescia. E si infiamma la volata finale del campionato. Oggi, l’ultima trasferta che attendeva il gruppo di mister Parteli, ha regalato ai giallorossoblu un’altra vittoria. Preziosissima. In svantaggio dopo soli sei minuti dall’avvio, l’Unione è riuscita a riprendere in mano la gara e, nella ripresa, a ribaltarne definitivamente le sorti, mettendo a segno due gol a distanza ravvicinata: prima il diagonale a incrociare sul secondo palo di Simone Malacarne e poi l’invenzione di De Giacometti, solo due minuti più tardi, hanno capovolto un match che si era messo in salita, per la rete degli orange, nata da un contropiede e concretizzata da De Stefani. Oltre al risultato della sfida, gli occhi erano puntati anche sul fronte delle inseguitrici, dove si stava consumando lo scontro diretto tra Fiori Barp e Julia per il secondo posto. Il match, giocato a Sedico, ha dato ragione ai nerazzurri della Julia che, pertanto, rinsaldano il loro ruolo da antagonista nella corsa allo scudetto e continuano a tallonare da vicino, da meno cinque, i giallorossoblu.