Turno infrasettimanale da dimenticare. A Sandonà un passivo di tre gol

Nulla da fare nel turno infrasettimanale. A Sandonà, l’Unione non riesce a trovare la quadra e, alla fine, porta a casa il peso di un netto tre a zero. Non sono mancati i gol, ma nemmeno un po’ di sfortuna: il Limana Cavarzano ha collezionato tre legni in novanta minuti. Non abbastanza, comunque, per poter impensierire più di troppo la formazione sandonatese, più concreta nelle occasioni che contano. FIn da subito, peraltro: sono bastati solo 2 minuti ai padroni di casa per far girare a prorpio favore la gara. Primo affondo, prima rete: a siglarla Momentè, bravo a raccogliere una respinta corta di Peterle su tiro di Manente. Al 10′ l’Unione prova la risposta con Fiabane, che stampa la palla sul palo. Il raddoppio arriva al 16′, dagli undici metri: Zoretto è atterrato in area e Fortunato ha la meglio su Peterle. La prima frazione va in archivio con il terzo gol dei padroni di casa, firmato da Gashi che fa volare la palla dritta sul secondo palo, superando Peterle. La ripresa si apre con la doppia occasione unionese, animata da Fiabane che colpisce per due volte il legno alto della porta. La gara prosegue su un buon ritmo e i giallorossoblu ci provano a ribaltarla. Nulla di fatto, tuttavia: occasioni clamorose non ce ne sono e il Sandonà controlla senza troppi problemi il match fino al novantesimo.